Marimar Logo

Marble Stories II

Marimar insieme ai designer italo-brasiliani Ronald Sasson, Giorgio Bonaguro e Gustavo Martini continuano il loro progetto espositivo comune, in cui i loro stili interagiscono per raccontare, anche attraverso il tema della luce, storie diverse attorno a un unico prezioso materiale che è il marmo.

Per rafforzare ulteriormente il legame tra Brasile e Italia che caratterizza il progetto, la materia prima utilizzata è totalmente brasiliana. Diversi tipi di pietre tropicali, con le loro texture originali e particolari, sono stati trasformati in prodotti scultorei luminosi grazie agli esperti artigiani italiani di Marimar.

Marimar - Pol Circle - Sasson - 2019

Pol Circle

Supportato da una ricerca sull’arte cinetica e dal suo rapporto diretto con il comfort e il benessere nel design, Ronald Sasson ha osservato meglio il lavoro dell’artista belga Pol Bury. Da questa indagine deriva così Pol Circle, una serie di aloni luminosi che si ripetono in modo coeso e concentrico in un movimento ritmico e con una dinamica ripetitiva.

Ronald Sasson

Nato a Curitiba nel 1967, Ronald Sasson si trasferisce a Parigi a soli diciotto anni dove entra in contatto con gallerie d’arte concettuali e neo-sperimentali. Attraverso ulteriori esperienze internazionali, si è immerso nel mondo del design imparando da autodidatta.

Tutti i suoi lavori sono firmati da un tratto distintivo, frutto dell’incontro tra la sua base artistica e le possibilità industriali e di replica.

Equilibrium

Lavorando attorno al tema del movimento, con l’intento di rendere dinamico e leggero un materiale considerato solido e statico, Bonaguro sviluppa Equilibrium, una collezione/installazione di sculture luminose realizzate in marmo.

Ispirato da una parte alla scultura minimalista di artisti come John Mccracken, Carl Andre o Dan Flavin, e dall’altra alle forme curve e avvolgenti dell’architettura brasiliana, le tre sculture rappresentano istanti diversi dello stesso movimento, lo “still life” di un equilibrio instabile dove ogni momento statico diventa dinamico.

Giorgio Bonaguro

Giorgio Bonaguro ha conseguito il doppio Master in Industrial Design alla Scuola Politecnica di Design di Milano. Dopo aver lavorato in alcuni studi di design, ora collabora con diverse aziende e sviluppa edizioni limitate presentate in fiere internazionali come Design Miami/Basel, London Design Festival e Operae.

Lavora tra Italia e Brasile nel campo del product design, interior design, exhibition and lighting, cercando di coniugare uno stile lineare con la ricerca e la contaminazione tra i materiali.

Marimar - Equilibrium - Bonaguro - 2019
Marimar - Italic - Martini - 2019

Italic

Per questo progetto Martini crea un sistema di sculture luminose che utilizza aspetti estetici caratterizzati nell’universo tipografico. Dopo uno studio attento di questo universo, l’idea principale secondo cui il sistema di scrittura è mero oggetto attraverso il quale è possibile comunicare un concetto, è stata modificata. Con la collezione Italic il carattere diventa così il soggetto del messaggio.

Ogni carattere è costituito da aste verticali inclinate interrotte da altre orizzontali trasversali. All’estremità il simbolo presenta delle grazie, ovvero degli allungamenti ortogonali, caratteristiche distintive del serifs. Attraverso questo aspetto estetico, l’autore suggerisce al pubblico di osservare il carattere allontanandosi dalle convenzioni tradizionali del suo significato.

Gustavo Martini

Gustavo Martini è nato a Rio de Janeiro, città dalla quale è profondamente influenzato. Le sue creazione esplorano infatti i contrasti di questa metropoli caotica e le sue diverse realtà.

Martini ha trasferito il suo studio a Milano dopo aver completato un Master all’Istituto Marangoni. Esplora concetti, forme, e volumi per creare un nudo linguaggio sperimentale riconoscibile nei suoi prodotti e installazioni artistiche.

Menu