Marimar Logo

Marble Stories I

Marimar insieme ai designer italo-brasiliani Giorgio Bonaguro, Gustavo Martini e Ronald Sasson hanno deciso di sviluppare un comune progetto di esposizione in cui i loro stili dialogano per raccontare storie differenti intorno ad un unico prezioso materiale: il marmo.

L’intento del progetto è quello di interpretare la pietra attraverso un utilizzo sia convenzionale che alternativo creando una collezione di oggetti di forniture frutto di un’attenta ricerca e dell’influenza che Italia e Brasile hanno sul lavoro dei tre designer.

Marimar - Athos - Bonaguro - 2018

Athos

Questa famiglia di tavolini è un omaggio all’opera di Athos Bulcao, pittore e scultore brasiliano. Attraverso i suoi “azulejos” (piastrelle) ha dato colore e reso ancora più unici tanti progetti architettonici. 

I tavolini sono un’interpretazione “tridimensionale” degli “azulejos”, realizzati utilizzando il marmo bianco di Carrara per la base, ed il granito Azul Macaubas, una pietra brasiliana, per i piani, a creare, attraverso l’unione dei materiali, un ideale ponte tra i due paesi.

Giorgio Bonaguro

Giorgio Bonaguro ha conseguito il doppio Master in Industrial Design alla Scuola Politecnica di Design di Milano. Dopo aver lavorato in diversi studi di design, ora collabora con diverse aziende e sviluppa edizioni limitate presentate in diverse fiere internazionali come Design Miami/Basel, London Design Festival e Operae.

Lavora tra Italia e Brasile nel campo del product design, interior design, exhibition and lighting, cercando di coniugare uno stile lineare con la ricerca e la contaminazione tra i materiali.

Rise

Il progetto esplora un archetipo dell’architettura, la scala, trasportandola in un luogo di straniamento, costruendo un piccolo universo geometrico che manipola la percezione dei visitatori  e la loro relazione con lo spazio circostante. L’idea è una collezione di mobili in marmo che esistono in questo ambiente di costante movimento, dove questi oggetti si appoggiano sulla sagoma dei gradini.

Nel caso in cui i mobili siano appoggiati su una superficie piana, sono integrati da elementi in marmo nero Marquina che riempiono le basi e ci riportano alla memoria la dinamica di questo luogo.

Gustavo Martini

Gustavo Martini è nato a Rio de Janeiro, città dalla quale è profondamente influenzato. Le sue creazione esplorano infatti i contrasti di questa metropoli caotica e le sue diverse realtà.

Martini ha trasferito il suo studio a Milano dopo aver completato un Master all’Istituto Marangoni. Esplora concetti, forme, e volumi per creare un nudo linguaggio sperimentale riconoscibile nei suoi prodotti e installazioni artistiche.

Marimar - Rise - Martini - 2018
Marimar - Maas & Gocce 2018 - Sasson

Maas & Gocce

Questo progetto si basa sull’architettura espressionista tedesca degli anni Venti, in particolare sull’opera dell’architetto Erich Mendelsohn. Sasson ha basato il progetto sul suo “elegante frazionamento”, cartesiano ed organico allo stesso tempo. La poltrona si chiama “Maas” in onore della violoncellista Luise Maas, moglie dell’architetto. 

“Gocce” invece è un omaggio alla poetessa brasiliana Alice Ruiz e al suo poema “Pioggia sul lago, Ogni goccia, Un nuovo lago”. Questo pensiero evoca il rinnovamento del giorno e della speranza.

Ronald Sasson

Nato a Curitiba nel 1967, Ronald Sasson si trasferisce a Parigi a soli diciotto anni dove entra in contatto con gallerie d’arte concettuali e neo-sperimentali. Attraverso ulteriori esperienze internazionali, si è immerso nel mondo del design imparando da autodidatta.

Tutti i suoi lavori sono firmati da un tratto distintivo, frutto dell’incontro tra la sua base artistica e le possibilità industriali e di replica.

Menu